Stampa

Nonostante la pioggia che ha tempestato la prima giornata del sabato, alla chiusura dei conti la 35a edizione della grande raccolta pro missioni, svoltasi il 18 e 19 aprile scorsi, registra un attivo netto di oltre 193 mila euro, per l’esattezza 193.335: ovvero 14 mila euro in più del già ottimo risultato di dodici mesi fa. Si tratta del miglior risultato di sempre che, sommato ai 6 mila euro di residui dell’anno scorso, ha consentito di distribuire aiuti per un totale di 199 mila euro, sfiorando d’un soffio il risultato tondo dei duecento mila euro

Complessivamente nei sei centri di raccolta (Rimini, Riccione, Santarcangelo, Bellaria, Villa Verucchio, Cattolica), nel corso della due giorni di aprile, sono state raccolte e rivendute sul mercato del recupero 174 tonnellate di metalli (valore 42 mila euro), 150 tonnellate di indumenti (33 mila euro), 80 tonnellate di carta (3 mila euro) e 28 tonnellate di rifiuti elettronici (4 mila euro). In totale i rottami hanno fruttato oltre 82 mila euro. A questo importo vanno aggiunti 76 mila euro derivanti dai mercatini dell’usato, 19 mila euro portati in dote dalla bancarella del Campo che partecipa alle varie manifestazioni vintage in programma nel corso dell’anno, più altri 18 mila e passa euro incassati dalla grande lotteria del Campo (31.294 mila biglietti venduti). Aggiungendo a questi importi ulteriori entrate derivanti dalle tante iniziative parrocchiali organizzate in occasione del Campo Lavoro e togliendo le spese, si arriva alla bella cifra di cui si diceva all’inizio. Palpabile ovunque la soddisfazione non solo per il risultato economico ma anche per la grande partecipazione che ha caratterizzato, ancora una volta, un evento forse unico nel panorama nazionale. Centinaia, migliaia di volontari al lavoro, 7 mila alunni coinvolti nel progetto educativo del Campo, decine di associazioni, istituzioni, aziende che hanno collaborato…

Di seguito le missioni aiutate dal Campo Lavoro 2015 con la rispettiva somma "restituita", come ci piace dire a noi:

Missione Diocesana in Albania
Sostegno al progetto socio-educativo: € 35.000

Marilena Pesaresi - Zimbabwe
Costruzione pozzo c/o ospedale di Mutoko: € 15.000

Cattolica per la Tanzania
Nuovo dormitorio scuola Kilasara: € 30.000

Associazione Papa Giovanni XXIII - Zambia
Sostegno alla missione di Ndola: € 14.000

Padre Bernardo Coccia - Etiopia
Costruzione di una nuova scuola primaria: € 24.000

Suore di Sant'Onofrio - Etiopia
Ampliamento scuola materna S. Chiara: € 25.000

Caritas Diocesana - Rimini
Sostegno alle famiglie in difficoltà: € 30.000


Poliambulatorio "La Filigrana" - Rimini
Sostegno delle attività: € 1.000

San Giuseppe Cottolengo - Perù
Assistenza casa ragazzi in difficoltà: € 2.000

Missione di Bogotà - Colombia
Progetto educativo "Hogar": € 5.000

Suore Maestre Pie - Messico
Ristrutturazione edificio scolastico: € 5.000

Suor Antonietta - Albania
Sostegno del progetto educativo: € 1.000

San Martin de Porres - Venezuela
Progetto "Asili popolari": € 2.000

Casa don Italo - Moldavia
Struttura di accoglienza per minori di strada: € 3.000

Suore di Sant'Onofrio - Tanzania
Dispensario medico: € 4.000

Missione Maria Negretto - Camerun
Progetti vari: € 3.000


Totale soldi destinati: € 199.000 
Fondocassa 2016:  € 334,83

Questo sito utilizza alcuni cookie. Per approfondire, leggi l'informativa sulla privacy.
Chiudendo questo box, dichiari di accettare tale informativa.