slide01-GioiaNERO.jpg

Pronti, partenza, via! Sabato mattina si alza il sipario sul 35° Campo Lavoro, la grande kermesse che impegnerà per due giorni centinaia, migliaia di volontari impegnati a recuperare una montagna di rottami per offrire una boccata d’ossigeno a chi ha bisogno di tutto. Nei sei centri di raccolta (Rimini, Riccione, Cattolica, Bellaria, Santarcangelo, Villa Verucchio) tutto è ormai pronto per accogliere la fiumana di visitatori che affolleranno i mercatini e non saranno due gocce d’acqua (le previsioni meteo annunciano piogge sparse) a fermare l’entusiasmo di queste ore. Ricordiamo che, accanto al lavoro di raccolta, anche quest’anno è in programma un fitto programma di iniziative nelle diverse località...

 

Iniziamo dal centro raccolta di Rimini, in zona Celle, dove sabato mattina si svolgerà “La merenda dei popoli”: un gioco, quasi una provocazione, in cui gli alunni delle scuole che hanno partecipato al progetto educativo 2015 sperimenteranno quanto sia diverso il loro menu da quello di un loro coetaneo che vive a sud dell’equatore (dove non esistono merendine kinder ma una ciotola di riso, quando va bene). L’incontro sarà animato da una operatrice della Caritas e da due operatori del Sermig (Centro missionario giovani) di Torino. Nel pomeriggio, sempre legato al progetto Cibo, è poi in programma la costruzione di un “Orticello”: laboratorio svolto con materiali di recupero rivolto agli alunni delle materne ed elementari. Ancora a Rimini, nelle due giornate del Campo, saranno presenti i volontari della campagna “Un’altra difesa è possibile” che raccoglieranno firme per la legge istitutiva del “Dipartimento di difesa civile non armata e non violenta”. Da segnalare Infine, la partecipazione nel centro raccolta riminese di “Ciclofficina”, il laboratorio per la manutenzione della bicicletta, nato dall’incontro tra il Centro giovani RM25, l’associazione Zavatta e la cooperativa Mani Tese. Passando a Riccione, si segnala la rinnovata collaborazione con la Casa Madre del Perdono, con alcuni ragazzi ospiti della struttura che parteciperanno al lavoro di raccolta. Nelle giornate del Campo è poi in programma il progetto “Isla”: un laboratorio sui diritti umani, organizzato dal Segretariato italiano studenti di medicina. Sempre a Riccione si svolgerà, come a Rimini, la raccolta firme per l’introduzione nel nostro paese di un nuovo servizio di difesa civile “non armata e non violenta”. Sabato pomeriggio è poi previsto l’incontro di alcuni missionari della Comunità Papa Giovanni con i giovani del Campo. Per concludere non mancherà, sempre sabato, il tradizionale appuntamento di festa-spettacolo. Titolo di quest’anno “Ricicliamoci”: una serata all’insegna dell’allegria, con tanta musica, filmati, sketch e persino l’elezione di miss Campolavoro… Iniziative spettacolari si annunciano anche a Santarcangelo con la performance della Mutoid Waste Company, prevista per domenica alle ore 10. Titolo “Da scarto ad arte: come nasce un’idea” (dimostrazione pratica di costruzione creativa). Ancora, presso il centro raccolta allestito nell’area Campana, in programma i laboratori creativi per la costruzione di strumenti musicali con materiali di recupero.


© 2016 Associazione Campo Lavoro Missionario
Sede legale: Rimini, v. Carlo Zavagli, 73
segreteria@campolavoro.it

Licenza Creative Commons
campolavoro.it è distribuito con Licenza
Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

Codice Fiscale associazione: 91152810403
Privacy policy

Questo sito utilizza alcuni cookie. Per approfondire, leggi l'informativa sulla privacy.
Chiudendo questo box, dichiari di accettare tale informativa.

pathway